rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Politica

Bastiglia, Antonio Spica sarà candidato sindaco per la lista civica La Bastìa

Antonio Spica si dimette dal Comitato No Tax Area, che aveva fondato con altri cittadini alluvionati, per prepararsi alla corsa elettorale. “Proseguirò il mio impegno per la rinascita del territorio, sostenendo principalmente proprio la necessità della No Tax Area”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

“Mi dimetto dal Comitato per evitare strumentali conflitti d'interesse, ma il mio impegno rimane proprio in direzione di una No Tax Area, che tanti cittadini ritengono l'unico strumento capace di risollevare la nostra realtà”, esordisce così Antonio Spica, annunciando la propria candidatura a sindaco di Bastiglia, insieme ad una lista civica denominata La Bastìa, che riunisce cittadini di tante provenienze che hanno deciso di dedicare il loro tempo al bene della propria comunità.

“Mi candido a sindaco di Bastiglia per le imminenti amministrative – spiega Spica - perché oltre a dare seguito al mio impegno svolto in questi anni,
occorre una voce che possa fornire un'alternativa alla compagine politica che ci governa. Serve qualcuno che abbia il chiaro obbiettivo di portare avanti le esigenze e le giuste richieste particolari del territorio, senza paura di scontrarsi contro chi sta più in alto.

La Bastìa nasce proprio per questo obbiettivo – continua Antonio Spica - Una lista civica di donne e uomini bastigliesi che in vari fronti hanno mostrato il loro impegno sul territorio, come ad esempio Cecilia Salvioli che, oltre a collaborare da più di un anno alla composizione della squadra, per le sue
specifiche competenze ricoprirà i temi dello sport e delle attività giovanili. Persone serie, oneste e soprattutto libere da vincoli di partito, lontane dalle
segreterie, unite solamente dalla voglia di rinascita di cui Bastiglia ha un estremo bisogno”.

Valorizzazione e rinascita del territorio, confronto continuo con i cittadini in una forma di democrazia partecipata mettendo al centro gli interessi della
comunità a tutela di quella "sovranità popolare" sarà il nostro impegno con maggiore attenzione ai giovani, le imprese e le famiglie in crisi. Sin da adesso, siamo disponibili con i nostri concittadini per qualsiasi tema i dialogo e confronto nel loro esclusivo interesse come del resto fatto in
questi anni, perché l'unica "corrente" cui renderemo conto del nostro impegno, saranno solo i bastigliesi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bastiglia, Antonio Spica sarà candidato sindaco per la lista civica La Bastìa

ModenaToday è in caricamento