menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanità. Gibertoni (Misto): i servizi restino aperti anche in estate

Per la consigliera la riduzione prevista non è compatibile con i postumi dell'emergenza sanitaria da Coronavirus

Stop a chiusure estive dei servizi sanitari. A chiederlo, in un'interrogazione, è la consigliera Giulia Gibertoni (Gruppo Misto), che ricorda come "il piano di riduzione dei servizi sanitari per questo periodo estivo è una misura che contrasta pesantemente con l’incremento della domanda conseguente all’aumento delle liste di attesa già in essere e dovute alle interruzioni delle attività ordinarie nella prima fase emergenziale della pandemia nonché alla complessità delle cure che richiedono i pazienti che sono usciti dalla fase acuta del Covid-19".

Da qui l'atto ispettivo per sapere dall'esecutivo regionale "se non ritenga opportuno evitare di disporre riduzioni ulteriori dei servizi sanitari in questo periodo estivo; se non ritenga opportuno avviare da subito le assunzioni necessarie, stabilizzando gli attuali precari, affinché le ferie estive del personale, i turni di riposo, le malattie, gli infortuni non comportino la necessità di depotenziare i servizi sanitari e non sia necessario ricorrere a personale precario, valorizzando nelle assunzioni l’attività svolta durante la fase emergenziale dal personale precario; Infine, se non si ritenga opportuno avere un’attenzione particolare per i servizi sanitari delle aree montane, disponendo da subito un potenziamento delle strutture e del personale sanitario di queste aree, utilizzando anche una incentivazione straordinaria affinché sia compensato il disagio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni anti-covid, chi può prenotare e come farlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento