Venerdì, 23 Luglio 2021
Attualità Via Martin Luther King

Ciclabili, un nuovo tratto nel villaggio industriale dei Torrazzi

Lungo 730 metri connetterà i percorsi già presenti in via Nonantolana e in via Dalla Costa. Costerà 150 mila euro e richiederà poco più di due mesi di lavori

Consentirà di collegare l’area industriale dei Torrazzi con via Cavo Argine e con l’area urbana interna alla tangenziale attraverso il già presente sottopasso dell’infrastruttura su via Repubblica Val Taro. Il nuovo tratto ciclopedonale che verrà realizzato lungo via Martin Luther King, con lunghezza pari a 730 metri in parte promiscuo e in parte su sede propria separata per pedoni e ciclisti, connetterà i percorsi già esistenti su via Nonantolana e su via Dalla Costa, avrà un costo di 150 mila euro e richiederà poco più di due mesi di lavori.

Sul tratto di largo Torrazzi (tra via Nonantolana e via Dei Torrazzi) sarà realizzato un percorso promiscuo sul lato sud, in continuità con quello di via Nonantolana, con una larghezza di 2,50 metri separata dalla carreggiata stradale da una filetta alta. Per realizzare il percorso sarà necessario un lieve restringimento di via Nonantolana a corsie di 3,50 metri di larghezza e banchine laterali da un metro. Verrà riqualificata la fermata del trasporto pubblico esistente attraverso la predisposizione di uno spazio adeguato alla salita/discesa dei passeggeri, separato dal ciclopedonale e identificato con pavimentazione speciale.

All’altezza di largo dei Torrazzi, il percorso ciclopedonale devierà verso sud, attraversando l’area verde tra gli alberi e la zona a parcheggio, nella quale verrà predisposto un raccordo a raso e in sede propria con una rimodulazione della sosta (i parcheggi a pettine diventeranno in linea e saranno ridotti) e un adeguamento delle aiuole. Verso via Dei Torrazzi il percorso proseguirà sull’area rialzata presente attraverso raccordi altimetrici.

Per il tratto tra via Dei Torrazzi e via Don Milani il percorso ciclabile sarà invece realizzato in sede propria contiguo al marciapiede sul lato nord, con una larghezza complessiva del ciclopedonale di circa 4 metri. Il pedonale ricalcherà il marciapiede esistente con l’inserimento di rampe per l’abbattimento delle barriere architettoniche, mentre la ciclabile verrà ricavata grazie a una rimodulazione della carreggiata stradale (corsie con larghezze variabili tra i 3,50 e i 4,25 metri) e degli spazi di sosta (da sosta a pettine a sosta in linea, con una riduzione del numero di parcheggi).

Verranno rimodellati gli incroci con via Gandhi, via Allende e via Don Milani per rendere più brevi gli attraversamenti per pedoni e ciclisti e ridurre la velocità dei veicoli in transito. Oltre agli attraversamenti lungo l’asse della nuova pista ciclopedonale (è prevista anche una piccola aiuola nell’angolo sud-est dell’incrocio con via Dei Torrazzi a protezione del doppio attraversamento su via Dei Torrazzi e su via Martin Luther King), saranno realizzati altri quattro nuovi attraversamenti pedonali nord-sud agli incroci con via Gandhi e via Allende, e uno per ricongiungere il percorso al largo Dei Torrazzi.

Saranno infine realizzate nuove caditoie agli incroci con via Dei Torrazzi e via Gandhi, mentre per il resto del percorso il sistema di scolo esistente è risultato adeguato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclabili, un nuovo tratto nel villaggio industriale dei Torrazzi

ModenaToday è in caricamento