menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mirandola. 29mila euro per sostenere le imprese in difficoltà a causa del covid

La Giunta comunale delibera un contributo TARI di 29mila euro destinato alle imprese mirandolesi che ora si trovano in difficoltà. Il Sindaco: "Abbiamo voluto rispondere in modo concreto e trovare forme di sostegno"

La Giunta comunale delibera un contributo TARI, di circa 29mila euro destinato alle imprese mirandolesi che a causa delle conseguenze indotte dal Covid, ora si trovano in difficoltà.

“Una scelta necessaria – afferma il Sindaco di Mirandola Alberto Grecoche va nella direzione di preservare il tessuto economico del territorio oltre che di sostenerlo. L’anno che ci siamo lasciati alle spalle è stato contrassegnato da forti criticità economiche dovute al prorogarsi della Pandemia rea di avere ridotto drasticamente il volume degli affari di tante attività. Data quindi la situazione e preso atto anche di realtà ancora attualmente chiuse e non operative, occorreva dunque un ulteriore sforzo e ci siamo prodigati a tal senso.”

Il provvedimento prevede l’erogazione di finanziamenti a fondo perduto a favore delle attività economiche di Mirandola danneggiate dall'emergenza COVID-19. Tra quelle maggiormente colpite ci sono le palestre, ancora chiuse. Quindi i centri estetici, i negozi di abbigliamento, diverse attività di somministrazione di alimenti e bevande ed altre tipologie.

A chi è rivolto?

A beneficiare del sostegno potranno essere quelle imprese che, entro il 30 aprile 2021, comunicheranno al comune tutti i dati necessari, attraverso un modulo appositamente predisposto e scaricabile sul sito del Comune di Mirandola unitamente a tutte le indicazioni a riguardo al fine di ottenere il contributo.

“Il fondo – riprende il Sindaco - va ad assommarsi agli altri 156mila euro che avevamo già stanziato l’estate passata a favore di cittadini ed imprese (portandolo così ad un totale di 185mila euro). Questo di 29mila euro, è rivolto in particolare a 106 realtà imprenditoriali, ubicate sul territorio comunale, riconducibili a quelle categorie per le quali è stata disposta la sospensione dell’attività nei mesi scorsi a seguito di provvedimenti governativi. Abbiamo voluto in questo modo rispondere in modo concreto, trovare e creare forme di sostegno per essere così al loro fianco ed agevolarle di fronte alle incombenze tributarie.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Firmata l'ordinanza per la zona rossa, il testo e le nuove regole

Attualità

Zona rossa: a Modena asili, nidi e parrucchieri chiusi da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento