rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Attualità

Allarme smog, approvato il decreto per abbassare i limiti in autostrada nei tratti urbani

Una misura già prevista dalla Regione, che viene ora anticipata dal Governo. Si parte verosimilmente da aprile

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI MODENATODAY

La norma in Emilia-Romagna era prevista ma non è ancora operativa. Altrimenti in questi giorni di smog alle stelle, la nuova misura prevista dal Governo per il Bacino Padano in risposta alle infrazioni Ue, ossia ridurre la velocità in autostrada nei giorni di allerta inquinamento, porterebbe ad alzare il piede dall'acceleratore sulle grandi arterie stradali della regione. Quantomeno nei tratti urbani di Piacenza e Modena, i due territori che ad oggi hanno superato i 25 giorni di sforamento dei limiti di polveri sottili da inizio anno.

Nel decreto Salva-infrazioni approvato dal Governo Meloni, è infatti contenuta una norma che appunto riduce i limiti di velocità nei tratti urbani delle autostrade nei giorni di allerta smog, una volta superati i 25 giorni di sforamento dei valori soglia delle polveri sottili in aria. Si tratta di una misura che recepisce una direttiva europea e che tutte le Regioni del Bacino Padano (quindi anche Lombardia, Veneto e Piemonte, oltre all'Emilia-Romagna) sono obbligate a inserire nei nuovi Piani della qualità dell'aria, mano a mano che vengono approvati.

L'Emilia-Romagna ha dato il via libera al proprio Pair 2030 lo scorso 30 gennaio, prevedendo già al suo interno proprio questa nuova norma. Il piano diventa operativo dopo 90 giorni dalla sua approvazione, dunque la misura sarà in vigore da aprile, a meno di qualche slittamento.

Nel frattempo, la Regione ha avviato in queste settimane una serie di interlocuzioni con Anas e Autostrade per stabilire la cartellonistica necessaria. La riduzione di velocità in autostrada, come detto, scatta dopo il 25esimo giorno di sforamento dei limiti di polveri sottili in atmosfera. E se fosse operativa oggi, si vedrebbero già i primi effetti. I territori di Piacenza e Modena, complice l'allarme smog che permane da giorni su tutta la Pianura Padana, sono già oltre il tetto. Secondo i dati di Arpae, a Piacenza proprio ieri è stato registrato il giorno di sforamento numero 26. Modena invece ha già raggiunto quota 29.

Di conseguenza, con la nuova misura antismog dettata dal Governo alle Regioni del Bacino Padano, nei due territori emiliani scatterebbe la riduzione di velocità in autostrada. "Dovremo capire come intervenire con la norma che il decreto Salva-Infrazioni ci ha imposto, cioè ridurre la velocità in autostrada in caso di applicazione delle misure emergenziali- disse la vicepresidente della Regione Emilia-Romagna, Irene Priolo, in occasione dell'approvazione del Pair 2030- il Governo dà questa potestà alle Regioni. Potete dire quello che vi pare, ma questo è un obbligo che ci hanno imposto. E non sarà di facile applicazione. Guardate cosa succede con la Città 30. Pensate quando dovremo dire che a Bologna si riduce la velocità anche in autostrada". (DIRE)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme smog, approvato il decreto per abbassare i limiti in autostrada nei tratti urbani

ModenaToday è in caricamento