rotate-mobile
Attualità

Via i cassonetti di carta e plastica intorno al centro storico. Poi tocca al Quartiere 3 avviare il porta a porta

La settimana prossima partono le raccolte porta a porta anche nella parte del Q1 esterna al centro storico. Nel Quartiere 3 partono le attività preparatorie: sempre lunedì 13, alle 20.45, serata informativa presso il Laboratorio Aperto

Lunedì 13 si completano le modifiche dei servizi ambientali nel Quartiere 1 (centro storico): dalla settimana prossima, infatti, anche nelle aree circostanti il centro storico partiranno le raccolte porta a porta di carta e plastica. Allo stesso tempo inizieranno la graduale rimozione dei contenitori stradali e la progressiva riorganizzazione delle batterie dei cassonetti che, come è noto, rimarranno sempre a disposizione di tutti i cittadini.

Nell’ambito di questa riorganizzazione, dunque, rimarranno i contenitori per l’organico, verranno posati i nuovi cassonetti per il vetro (in sostituzione delle vecchie campane) e soprattutto verranno sostituiti i contenitori per l’indifferenziato: ricordiamo che quelli nuovi, dotati di apertura con Carta Smeraldo, per le prime settimane rimarranno aperti. Per utilizzarli sarà sufficiente inserire all’interno del cassetto un sacchetto di medie dimensioni – circa come una busta della spesa – e in seguito azionare il pedale.

Riguardo alla parte più interna del Quartiere 1, il Centro Storico, i servizi sono già tutti a regime. Permarranno ancora per quale settimana i vari contenitori per la raccolta dei rifiuti, per dare tempo anche agli ultimi residenti e imprese di dotarsi delle attrezzature necessarie per lo svolgimento della raccolta differenziata secondo le nuove modalità.

Il porta a porta si estende

Contemporaneamente alla partenza dei servizi nel Quartiere 1 si avviano le attività propedeutiche all’introduzione, nelle prossime settimane, dei nuovi servizi nel Quartiere 3, l'area a sud-est della città che comprende zone molto densamente popolate come Buon Pastore, Sant'Agnese, Morane e via Vignolese.

Il primo appuntamento è per lunedì 13, presso il Laboratorio Aperto di via Buon Pastore. Qui, a partire dalle 20.45, Hera e il Comune incontreranno i residenti dell’area per illustrare tempi e modi delle imminenti novità. Novità che sono raccontate anche nelle lettere che proprio in questi giorni stanno arrivano nelle case e nei negozi del Q3, accompagnate anche dalle visite dei tutor e dei tecnici Hera che hanno già avviato le prime consegne dei kit per la nuova differenziata.

Ricordiamo che in questa parte di città, così come già avvenuto nel Quartiere 4, rimangono sostanzialmente invariate le modalità di conferimento per i cittadini, grazie alla permanenza in strada dei cassonetti per indifferenziato (nella nuova versione informatizzata), vetro, organico e potature. L’unica nuova abitudine da adottare sarà l’esposizione porta a porta di carta e plastica, secondo le modalità e i tempi che verranno indicati nei calendari consegnati assieme al kit.

Informazioni

Hera, infine, ha messo a disposizione degli utenti un nuovo servizio di supporto tecnico telefonico (320 5762417, attivo dalle 8.30 alle 18.30 da lunedì a sabato), deputato a gestire le richieste di informazioni specifiche sul progetto, di servizi, contenitori, sopralluoghi in loco e così via. Per le stesse tematiche rimane attivo anche il servizio di consulenza tramite mail (casasmeraldo.centro@gmail.com e casasmeraldo.quartieri@gmail.com, rispettivamente per il centro storico e per gli altri quartieri). Per segnalazioni, richieste, necessità legate ai contratti TARI e prenotazione del ritiro a domicilio di rifiuti ingombranti, ovviamente rimangono operativi i canali del Servizio Clienti (che risponde all’800.999.500) e del Rifiutologo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via i cassonetti di carta e plastica intorno al centro storico. Poi tocca al Quartiere 3 avviare il porta a porta

ModenaToday è in caricamento