Servizi sociali, inaugurata la nuova sede del centro diurno

La struttura presenta ampi spazi e attrezzature adeguate alle esigenze degli ospiti. Nello stabile dove ha trovato nuova sede è presente anche la Centrale operativa dei trasporti sociali, gestiti dalla stessa cooperativa dal settembre scorso

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

È stato inaugurata la nuova sede di via Internati militari italiani a Modena est del centro diurno per disabili adulti finora presente in via Tintori.

Al taglio del nastro del “Nuovo Tintori”, che ospita 22 persone, sono intervenuti Giorgio Pighi, sindaco di Modena, Francesca Maletti, assessore alle Politiche sociali, sanitarie e abitative del Comune, e Massimo Ascari, presidente della cooperativa sociale Gulliver che gestisce il centro socio-riabilitativo per conto dell’Amministrazione.

La struttura presenta ampi spazi e attrezzature adeguate alle esigenze degli ospiti. Nello stabile dove ha trovato nuova sede è presente anche la Centrale operativa dei trasporti sociali, gestiti dalla stessa cooperativa dal settembre scorso.

Complessivamente sono 124 (dato 31 dicembre 2013) le persone accolte nei 7 centri diurni per disabili presenti a Modena, di cui uno – il “Pisano” – a gestione diretta dell’Amministrazione, e sei in convenzione: “Iride”, “Pegaso” e “Nuovo Tintori” gestiti da Gulliver, “Luosi” e “Mario del Monte” gestiti da Anffas, “Borghi” gestito dall’Asp Charitas.

Torna su
ModenaToday è in caricamento