rotate-mobile
Cronaca

UniMoRe propone il primo corso triennale in Scienze e tecniche psicologiche

L'Università di Modena e Reggio Emilia propone il primo corso triennale in Scienze e tecniche psicologiche. E' un corso interdipartimentale con l'Università di Parma che vedrà 300 posti disponibili

Arriva a Modena il primo corso triennale in Scienze e tecniche psicologiche (laurea L-24). E' il progetto interateneo tra  l'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e l'Università degli studi di Parma, che inizierà probabilmente dall'anno accademico 2015/2016. Lezioni alternate tra Parma e Reggio Emilia, accoglieranno un massimo di 300 matricole che dovranno superare un test selettivo. Così ha commentato il prof. Marco Sola, Delegato del Rettore UniMoRe per la Didattica: "Siamo convinti che l’impegno congiunto dei due Atenei abbia portato ad una proposta di attivazione di un corso di studio con solide caratteristiche di sostenibilità in termini di docenti e infrastrutture e con un’offerta formativa moderna e di elevato profilo". 

IL CORSO. Il corso, che avrà sede amministrativa presso la sede d’Ateneo di Reggio Emilia di UNIMORE, prevede che un congruo numero di insegnamenti siano forniti a distanza seguendo il modello “blended”, un metodo di insegnamento per così dire “ibrido”, che alle lezioni in presenza alterna e integra lezioni a distanza, videolezioni e l’utilizzo sistematico di mezzi digitali, video, forum, tutoraggio on line, in grado di coinvolgere attivamente degli studenti.Per quanto riguarda i costi di iscrizione, agli studenti del corso di Scienze e tecniche psicologiche sarà richiesto un contributo aggiuntivo alla tassazione ordinaria, che varierà in base alla fascia ISEE da 0,00 euro per coloro che godono dell’esonero totale fino a 400,00 euro. 

PROSPETTIVE PER IL FUTURO LAVORATIVO. Il corso di laurea in Scienze e tecniche psicologiche si propone di fornire i fondamenti teorici e le competenze di base della psicologia e di settori affini, utili per comprendere il comportamento degli individui, dei gruppi e delle organizzazioni sociali, ovvero competenze metodologiche adeguate per affrontare la ricerca nei settori psicologici, conoscenze di carattere interdisciplinare, relative a biologia, statistica, criminologia, sociologia e diritto, nonché conoscenze relative alle caratteristiche dei contesti lavorativi in cui opera lo psicologo. Al termine del percorso formativo gli studenti avranno sviluppato conoscenze sui processi cognitivi, psicobiologici, emotivi, educativi, sociali e clinici ed avranno acquisito competenze sui metodi di ricerca e di analisi dei dati. 

DIVENTARE PSICOLOGI ISCRITTI ALL'ORDINE. Per i laureati triennali in Scienze e tecniche psicologiche, dopo la laurea, si possono aprire interessanti prospettive di lavoro nell’ambito della prevenzione, della diagnosi e della riabilitazione in strutture pubbliche e private, istituzioni educative, organizzazioni del terzo settore, nel cotesto di attività psicosociali, di valutazione, di gestione delle risorse umane, di assistenza, di formazione, di promozione della salute, ma sempre in collaborazione con uno psicologo con laurea magistrale. Va, tuttavia, precisato che secondo i dati dell’Ordine Psicologi dell’Emilia Romagna la quasi totalità dei laureati triennali completa il percorso con la formazione specialistica (84,7% - fonte AlmaLaurea). 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

UniMoRe propone il primo corso triennale in Scienze e tecniche psicologiche

ModenaToday è in caricamento