rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca

Dove ci porterà l'automazione uomo-macchina? Il futuro dell'industria per Democenter e UniMoRe

Il mondo conquistato dalle macchine è uno dei classici fantascientifici, ma nella situazione attuale che rapporto c'è tra l'uomo e la macchina? Democenter e UniMoRe spiegano il futuro dell'automazione e dell'industria

Con  lo sviluppo di tecnologie sempre più evolute di controllo e automazione in ambito industriale, aumenta la necessità di soluzioni che permettano agli addetti di dialo gare con il sistema.   Sarà questo l'argomento principale dell'incontro di Martedì 23 Giugno  dalle 16.30 alle 19.00, presso il Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari.   La complessità e l’importanza di questo fattore crescono esponenzialmente all'aumentare del livello di automazione, saremo quindi pronti a restare al passo con l'innovazione?

DOVE CI PORTERA' L'AUTOMAZIONE. Nelle condizioni di automazione più spinta, che prevedono l’interazione umana con più dispositivi contemporaneamente, è necessario disporre di soluzioni complesse di dialogo uomo-macchina. L’incontro organizzato da Democenter, in collaborazione col Dipartimento di Ingegneria, ha quindi lo scopo di introdurre i concetti e le modalità di buona progettazione e sviluppo di interfacce utente di nuova generazione per il controllo di macchine e impianti, anche attraverso la presentazione di casi di studio realizzati da ricercatori universitari in collaborazione con le imprese. Verrà affrontato inoltre il tema dello sviluppo di strumenti elettronici e digitali, hardware e software, in grado di migliorare significativamente il rapporto fra persone e tecnologia.

LA RICERCA DI UNIMORE NEL CAMPO. Di buona progettazione e sviluppo di interfacce utente di nuova generazione parlerà Valeria Villani, del Dipartimento di Scienze e Metodi dell'Ingegneria di UniMoRe; mentre Tecnologie avanzate per la progettazione e realizzazione di sistemi di interazione uomo-macchina in ambito manifatturiero-industriale sarà oggetto della relazione di Landro Guidotti di RE:Lab; Francesco Leali, del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” si occuperà di Interfacce innovative tramite dispositivi mobili. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dove ci porterà l'automazione uomo-macchina? Il futuro dell'industria per Democenter e UniMoRe

ModenaToday è in caricamento