rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Sassuolo / Viale Fratelli Cairoli, 19

Distretto Sanitario di Sassuolo, trasferimenti programmati a partire da maggio

L'Ausl: “Stiamo lavorando per risolvere in tempi brevi e definitivamente le criticità emerse”. Il personale e i servizi saranno trasferiti a scaglioni, per permettere analisi sui materiali contenenti formaldeide e i successivi lavori di ristrutturazione

“L'Azienda assume come prioritario affrontare il disagio espresso dai dipendenti e dai cittadini che operano o si recano presso la struttura sede del Distretto di Sassuolo”. È questo il primo messaggio ufficiale che arriva a seguito della riunione tenutasi ieri mattina a Sassuolo, alla presenza dei vertici aziendali, il cui obiettivo era accelerare il più possibile il percorso volto a risolvere definitivamente le criticità legate alla presenza di formaldeide all'ex Villa Fiorita.

L’Azienda USL attraverso il proprio Servizio di Prevenzione e Protezione ha attivato una serie di campionamenti per individuare la presenza di sostanze alle quali potessero ricondursi le prime segnalazioni di disagio, prevalentemente bruciore agli occhi. I primi risultati hanno evidenziato la presenza di formaldeide - con molta probabilità si può ritenere proveniente dai materiali impiegati nella ristrutturazione - che ha spinto l’azienda a svolgere ulteriori approfondimenti. A oggi sono state già state effettuate quattro sessioni di campionamenti e tre incontri con il personale per informarlo sullo stato di avanzamento.

Considerati il disagio lavorativo e la necessità di procedere speditamente nel completamento delle campionature, l’Azienda ha oggi definito le prime azioni di un piano per lo spostamento transitorio dei servizi, a partire - in via prioritaria - dai servizi rivolti agli utenti che, comunque, rimarranno all'interno del Comune di Sassuolo per limitare il più possibile disagi ai dipendenti e ai cittadini che quotidianamente fruiscono delle prestazioni erogate dall’Azienda.

Il perfezionamento del percorso sarà realizzato in  accordo con il Comune di Sassuolo. Considerati i tempi tecnici necessari per l’adeguamento delle strutture che accoglieranno i servizi sanitari che gestiscono attività cliniche con utenti, grazie all’impegno del Servizio Tecnico dell’Ausl, i trasferimenti avverranno a partire dal mese di maggio. L'Azienda, infine, una volta ultimata la fase dei monitoraggi, effettuerà, nei locali della struttura Ex Villa Fiorita, gli interventi migliorativi che si renderanno necessari al fine di garantire il maggior benessere possibile per gli utenti e gli operatori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distretto Sanitario di Sassuolo, trasferimenti programmati a partire da maggio

ModenaToday è in caricamento