rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Economia

Castelfranco, delegazione giapponese visita il centro disabili Ausl

Docenti universitari, medici e ricercatori sociali si sono recati nelle strutture gestite dalla cooperativa sociale Domus Assistenza

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

La cooperazione sociale modenese continua a essere un modello studiato all'estero. Nei giorni scorsi una delegazione giapponese ha visitato alcuni centri per disabili del distretto Ausl di Castelfranco Emilia, la cui gestione è affidata alla cooperativa sociale Domus Assistenza di Modena. Oltre ai dirigenti Domus, ad accogliere il gruppo, composto da docenti universitari, medici e ricercatori sociali, c'erano anche Claudia Bastai (Unione Comuni del Sorbara), il sindaco di Castelfranco Stefano Reggianini, l'assessore alle politiche sociali Nadia Manni, Paola Quattrini (Comune Castelfranco) e il presidente dell'Istituzione per la gestione dei servizi sociali del Comune di Castelfranco Natalino Bergonzini. I giapponesi si sono recati dapprima al centro diurno e laboratorio protetto per persone adulte con disabilità a Casoni di Ravarino.

La responsabile Domus dei centri semiresidenziali per disabili Simona Erminiati ha spiegato che per ogni utente viene redatto un progetto educativo individualizzato in collaborazione con i servizi sociali di Comuni e Ausl. Agli utenti del centro diurno vengono proposti piccoli lavori di falegnameria, progetti per sviluppare i cinque sensi, pet therapy e teatro; nel laboratorio protetto si realizzano piccoli manufatti con sassi, carta riciclata e altre materie prime. I dirigenti Domus hanno donato alla delegazione giapponese oggetti prodotti dagli utenti. Successivamente il gruppo si è trasferito a Castelfranco Emilia per visitare il centro di formazione e inserimento lavorativo Oasi e l'annesso laboratorio socio-occupazionale per soggetti con disabilità. Il centro di formazione collabora con i servizi sociali dei Comuni del distretto Ausl di Castelfranco, con il servizio tossicodipendenze e il centro di salute mentale dell'Ausl di Modena e segue complessivamente oltre 200 utenti, assistiti da dieci educatori professionali della Domus Assistenza. Il laboratorio, invece, ha attualmente in carico 18 utenti.

Il coordinatore delle due strutture Massimo Montorsi ha sottolineato che quest'anno sono già avvenuti 29 inserimenti lavorativi e che otto contratti a tempo determinato sono stati trasformati in assunzioni definitive. La delegazione giapponese si è mostrata molto interessata all'esperienza tutta italiana della partnership tra servizi pubblici e privato sociale nella cura e assistenza dei disabili. «Una collaborazione che in futuro deve vedere la cooperazione sociale sempre più coinvolta nella progettazione e gestione dei servizi», ha concluso il presidente di Domus Assistenza Gaetano De Vinco. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfranco, delegazione giapponese visita il centro disabili Ausl

ModenaToday è in caricamento