rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca San Prospero

La F.lli Baraldi riammessa nella white list, riaprono i cantieri

L'azienda della bassa potrà tornare al lavoro e partecipare a nuovi appalti. La riorganizzazione dell'organigramma aziendale convince la Prefettura, che revoca l'interdizione antimafia

Dopo 6 mesi dall'interdizione, scattata a gennaio 2013, la Fratelli Baraldi Spa potrà nuovamente tornare al lavoro nei cantieri del cratere emiliano. Secondo quanto riportato oggi dalla stampa locale, i vincoli prefettizi che avevano escluso la ditta dalla cosiddetta white list, sono stati revocati lo scorso lunedi. Il Prefetto vicario di Modena, Mario Ventura, ha infatti concesso il nulla osta dopo aver esaminato le modifiche che la società per azioni con sede a Staggia di San Prospero ha effettuato nelle ultime settimane.

Dopo aver rimosso già diverso tempo fa quelle figure ricollegabili anche alla ditta genovese Eco.Ge, la F.lli Baraldi ha operato diversi cambi nelle figure di vertice, sia nel consiglio di amministrazione, sia nella presidenza, dove Carlo Albano è subentrato all'avvocato Mario Lugli. Le ragioni non sono ancora state comunicate per esteso dalla Prefettura, che per altro non ha neppure inviato una notifica ufficiale all'azienda, ma la cosa -sempre stando alle notizie apparse su alcuni quotidiani locali – sembra ormai fatta.

Sicuramente si tratta di una boccata d'ossigeno importante per il colosso delle demolizioni, che annovera quasi 500 dipendenti, per i quali si era prospettato addirittura un cospicuo ricorso alla cassa integrazione. La ripresa dei lavori nel cratere potrebbe rivelarsi salvifica, proprio perchè su quel territorio l'azienda è più nota e sicuramente meno scalfita nell'immagine da questa vicenda controversa.

Resta invece amara la condizione della Bianchini di San Felice sul Panaro, cui è toccata la stessa sorte di esclusione dalla lista delle aziende “pulite”. Come preannunciato anche al nostro giornale dall'amministratore unico Augusto Bianchini, la ditta è in attesa della sentenza del Tar, cui è stato chiesto di annullare l'interdizione prefettizia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La F.lli Baraldi riammessa nella white list, riaprono i cantieri

ModenaToday è in caricamento