rotate-mobile
Cronaca

Morte di Samanta Migliore, Pamela Andress resta libera: "Non è fuggita"

La trans autrice delle iniezioni sarebbe indagata per morte in conseguenza di altro reato, esercizio abusivo della professione, omissione di soccorso.

E' indagata a piede libero Pamela Andress, la transessuale che ieri si è presentata in caserma (a Cento) ammettendo di aver praticato il trattamento che è costato la vita a Samanta Migliore, 35enne di Maranello deceduta nel pomeriggio di giovedì. Nato uomo 50 anni fa in Brasile, la transessuale vive in Italia da diversi anni e si trovava nel ferrarese dove vive il suo compagno, presso il quale attualmente si è trattenuta in attesa degli sviluppi dell'inchiesta a suo carico.

Ieri si è costituita accompagnata dai legali Francesco Andriulli e Guido Guida, spiegando di aver appreso solo dai siti online della morte di Samanta e sostenendo di non essere fuggita, ma di essersi solo allontanata dall'abitazione dopo che erano stati chiamati i soccorsi. "E' sconvolta, e non è vero che è fuggita. Quando la signora si è sentita male era lì, anche quando è stata chiamata l’ambulanza, si è allontanata solo dopo. Poi ha letto su internet che la signora era deceduta e allora si è andata a costituire", ha dichiarato l’avvocato Andriulli.

Il legale ha confermato che in passato la sua assistita aveva già praticato trattamenti analoghi: "Credo si tratti di una puntura - ha detto - avevano parlato di soldi ma non erano state pattuite cifre e comunque non aveva ricevuto denaro. Il trattamento alla fine è stato fatto in amicizia. Non è tornata a Napoli, dove vive, ma si trova ancora a casa del compagno". Il marito di Samanta sostiene invece che vi fosse un accordo per ben 1.200 euro di compenso.

La 50enne brasiliana, come detto, è in stato di libertà: evidentemente non è stato ravvisato da parte degli inquirenti il rischio che possa fuggire, nè che possa praticare altri interventi come quello realizzato giovedì scorso a Maranello.

Pamela Andress è nota nell'ambiente transgender italiano, in particolare per l'organizzazione di un evento, il Miss Universo Queen T, un talent show dedicato a persone transessuali. Una attività nel mondo dello spettacolo che esula completamente dalle pratiche estetiche.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte di Samanta Migliore, Pamela Andress resta libera: "Non è fuggita"

ModenaToday è in caricamento