rotate-mobile
Cronaca

Il 2013 tutto d'un fiato: tutti i fatti che consegnano quest'anno alla storia di Modena

Cécile Kyenge passa dal consiglio provinciale a una poltrona di ministro, il Sassuolo debutta in Serie A, il Carpi in B, il caso Firem, il presunto stupro di gruppo, il primo anniversario del sisma: tutti i fatti principali del 2013 che se ne va

La crisi economica e la politica hanno tenuto banco in questo 2013 destinato agli archivi: le incognite della ricostruzione della Bassa Modenese, l'impresa in difficoltà e le risposte delle istituzioni sono temi che hanno occupato e che tuttora tengono occupate le cronache locali. I partiti, invece, hanno fatto le prove generali per le amministrative 2014: le elezioni politiche di febbraio hanno visto l'exploit anche nella nostra provincia del m5s, mentre nel centrosinistra, nel corso dell'anno, è stata registrata un'incredibile epidemia di renzismo che ha portato alla “conversione” diversi bersaniani eccellenti che, alle primarie di dicembre, hanno contribuito alla vittoria del sindaco di Firenze.

BUON ANNO! - Le aree di servizio modenesi si confermano fortunatisime per la Lotteria Italia: dopo il secondo premio di due milioni di euro vinto nel 2012, l'edizione 2013 consegna il primo premio da cinque milioni a un acquirente della stazione Secchia Ovest lungo l'autostrada del Sole. L'anno prima, forse per una banale dimenticanza dell'acquisto del titolo, il premio non è mai stato ritirato e la somma è quindi rientrata nelle casse dello Stato.

ELEZIONI - Quella che doveva essere una facile vittoria alle elezioni politiche di febbraio si tramuta in dramma per la coalizione di centrosinistra: la compagine guidata dal Pd, per poco, ottiene la maggioranza relativa alla Camera dei Deputati, mentre va sotto al Senato grazie ai premi regionali che sorridono al centrodestra. A Modena si rinnova la pattuglia di Parlamentari: debuttano due giovani deputati m5s, Vittorio Ferraresi e Michele Dell'Orco. Cécile Kyenge, consigliere provinciale Pd nonché oculista di Gaggio in Piano (Frazione di Castelfranco Emilia), diventa la prima parlamentare di colore e, nel giro di poche settimane, il primo ministro di origini africane della storia repubblicana. L'incarico di Ministro dell'Integrazione conferitole dal presidente del consiglio Enrico Letta farà a lungo discutere sull'utilità dell'incarico, visto il riscontro avuto dalla diretta interessata più sulle pagine di gossip che di Gazzetta Ufficiale.

Cécile Kyenge, Ministro dell'Integrazione

TORNADO – Il 3 maggio sarà una data difficile da dimenticare per Castelfranco Emilia e San Martino Spino, frazione di Mirandola: un tornado causerà decine di feriti e danni per diversi milioni di euro scoperchiando case, capannoni e rovesciando automobili lasciando una scia di devastazione lunga diversi chilometri. Tutto questo avviene a pochi giorni dal primo anniversario del sisma che ha interessato l'Emilia nel 2012: molti gli interrogativi sulla ricostruzione, che fatica a decollare nonostante le promesse, e sul futuro fra tasse e burocrazia. Sul fronte sportivo, a maggio si chiude una stagione storica per il Sassuolo calcio che, per la prima volta nella sua storia, conquista la promozione in Serie A. Salvezza tranquilla, invece, per il Modena che viene raggiunto in cadetteria dal Carpi, al primo anno in serie B.


Tornado a Castelfranco Emilia

Tornado, i danni inflitti a San Martino in Spino

ESTATE DI CRISI – Il caldo inizia a farsi sentire e qualcuno, evidentemente, inizia a prendere qualche colpo di sole: è il caso della “sceneggiata stradale” di due donne in via Berengario a Modena che, fermate dai carabinieri, danno in escandescenze e accusano i militari dell'Arma di essere ubriachi. L'epilogo? Sul posto interviene la polizia che sottopone i carabinieri ad alcol test con conseguente esito negativo: denuncia per calunnia e oltraggio per le donne esagitate. Il caldo torrido, forse, porta a commettere un gesto avventato al titolare della Firem di Formigine: approfittando della chiusura di Ferragosto, porta armi e bagagli in Polonia all'insaputa degli operai. La vicenda avrà ampio riscontro nazionale e si protrarrà per diversi mesi fino alla chiusura dell'azienda. Avrà ampio riscontro, ma per giusti meriti, il market anti-crisi Portobello dove la merce viene acquistata mediante ore di lavoro volontario.

Portobello, il primo emporio sociale - 25/06/2013

STUPRO DI GRUPPO – La provincia di Modena torna ad animarsi a settembre grazie al Festival della Filosofia che raccoglie un'altra edizione da record con 200mila presenze. Un fatto turba profondamente l'opinione pubblica geminiana: viene resa di dominio pubblico la notizia di un presunto stupro di gruppo avvenuto ad agosto in una villa formiginese da parte di cinque adolescenti ai danni di una loro coeteanea. Le indagini per stabilire la verità dei fatti sono ancora in corso.

FINE ANNO – È un dicembre decisamente caldo quello che chiude il 2013: non tanto per le temperature ben al di sopra della media, quanto per le proteste e culminate nella manifestazione dei Forconi del 9 dicembre nei pressi del casello di Modena Nord (con la partecipazione straordinaria di Povia) e le primarie del Partito Democratico: in quest'ultima consultazione, a livello provinciale, Matteo Renzi viene premiato con ampio margine sui rivali Gianni Cuperlo e Pippo Civati. Non solo: la definizione della nuova segreteria provinciale Pd, guidata da Lucia Bursi, segnerà l'avvio della preparazione della campagna elettorale che avrà inizio nel 2014 per l'imminente tornata di amministrative. Il mese di dicembre rappresenta un passaggio importante anche dal punto di vista sportivo: in serie A, il Sassuolo ripiomba in zona retrocessione dopo la reazione a un avvio di campionato drammatico culminato con il 0-7 rimediato in casa contro l'Inter. Crisi per il Modena in Serie B che si avvicina alla zona playout, mentre il Carpi stupisce tutti e si attesta a metà classifica. Che Modena lascia il 2013 che se ne va? Senza dubbio una provincia più più povera e impaurita da un forte senso di insicurezza , con una crisi che non ha molta voglia di cedere il passo ai primi segnali di ripresa, una recrudescenza della microcriminalità e le organizzazioni malavitose che non sprecano occasioni per fare affari sul nostro territorio. 

Modena Nord, Povia prende parte al presidio

Primarie Pd Modena

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 2013 tutto d'un fiato: tutti i fatti che consegnano quest'anno alla storia di Modena

ModenaToday è in caricamento